Il vino “vegan” vede la Toscana protagonista

Nonostante l’ultimissimo Rapporto Eurispes abbia certificato un drastico calo del cosiddetto “trend” vegano, dopo il boom verificatosi nel 2016, i vegani rappresentano comunque un mercato di nicchia; un mercato che esiste ed esiste anche nel vino; e che vale alcuni milioni di euro.

In particolare la Toscana ha negli anni scorsi registrato alcune aziende che hanno deciso di buttarsi nel mondo VeganOk (certificazione che riguarda oltre 1000 aziende agroalimentari in Italia e decine di migliaia di prodotti). E lo ha fatto al fianco di Veneto, Abruzzo, Piemonte e Marche.

Quasi la metà delle aziende certificate “VeganOk” si distinguono per il ricorso diffuso a tecniche di coltivazione e lavorazione poco invasive, quindi caratterizzate da metodi naturali, biologici o biodinamici. Il disciplinare “vegan” è del resto molto chiaro, vietando il ricorso a prodotti di origine animale per la chiarificazione e la stabilizzazione del vino (caseina, albumina, gelatine), come per l’uso di colle, inchiostri e lubrificanti nella fase di etichettatura e confezionamento delle bottiglie.

Tra le aziende toscane che possono vendere prodotti vegani, spicca sicuramente “Fattoria Casabianca”, apprezzato produttore di Chianti dei Colli Senesi Docg nella zona di Murlo, nella Val di Merse. Il suo Chianti “vegan” è stato il primo nella Regione.

Un altro Chianti vegano e biologico è “Vegante” dell’Azienda pistoiese “Sensi” con i suoi 100 ettari vitati della “Tenuta del Poggio” e della “Fattoria di Calappiano” nelle colline fiorentine, dove dispone anche di una moderna cantina di 5000 mq.

Nella Docg Morellino di Scansano, in Maremma, si trova la nota azienda biologica “La Selva” che in centinaia di ettari produce una grandissima varietà di prodotti agricoli, oltre che 200mila bottiglie di vino l’anno. Molti di questi prodotti hanno la certificazione Vegan.

L’Azienda agricola “La Pieve”, sempre nell’entroterra maremmano, ad Arcille, nel comune di Campagnatico, è stata anche tra le prime realtà italiane a produrre dei vini garantiti come il Rosso Bio-Veg “Maremma Toscana” Doc.