Taggati con

terre dell’etna

I vini dei VIP: che cosa bevono le star?

Divi e Vini: che vino bevono i VIP?

I VIP nazionali e internazionali amano trascorrere le serate in compagnia di un ottimo vino, meglio se italiano. Non ci sono dubbi sul fatto che siano sempre più numerosi gli attori e le star che si appassionano all’enologia e alla degustazione dei vini pregiati. Questo perché bere un buon calice di vino fa in parte tendenza, soprattutto per i VIP oltreoceano, ma anche perché accompagna molto bene i pranzi e le cene di classe. È risaputo che i vini italiani infatti siano tra i più apprezzati al mondo, ma ora si può dire che siano i preferiti anche di alcuni personaggi dello spettacolo.

Vino dell’Etna: ecco perché è così buono

Un vulcano di sapori: ecco perché il vino dell’Etna è così buono

L’Etna è in cima alla classifica delle destinazioni vitivinicole più interessanti d’Europa, ma per quale motivo? Sicuramente il paesaggio gioca un ruolo fondamentale: si trova nel cuore del Mediterraneo, è un vulcano potente che può diventare pericoloso, crea uno scenario incantevole e spesso viene ricoperto da un soffice strato di neve. In sintesi l’Etna rappresenta un’isola diversa dall’isola in cui si trova: la Sicilia.

Proprio in questo territorio mozzafiato vengono prodotti ormai da tempo dei vini d’eccellenza, che mostrano un’eleganza paragonabile solo a quelli d’oltralpe, come il Borgogna o come quelli piemontesi, tra cui il Barolo. Sono sempre più numerose le aziende che hanno investito in questo territorio, andando a sviluppare vigneti che hanno conquistato la critica europea. Questa corsa all’isola felice della viticoltura ha determinato anche un altro grande importante fenomeno, salvando l’Etna dal progressivo spopolamento a cui era destinato. Dai 4 – 5 produttori iniziali, oggi se ne contano più di 136 e si può proprio dire che in questo caso, il vino abbia salvato un territorio italiano dall’abbandono.

Quanti anni ha il vino italiano? La Sicilia detiene il primato a livello nazionale

Quanti anni ha il vino italiano? Il racconto delle sue origini

Hai mai immaginato di bere un vino di 6000 anni? Che sapore potrebbe avere?

Questo è ciò che può aver pensato la squadra di ricercatori che ha rivoluzionato la storia della produzione italiana del vino. Fino a poco tempo fa si pensava che la vinificazione in Italia fosse iniziata durante l’Età del Bronzo, ma ora grazie ad una recente scoperta, si può affermare che il vino nella Penisola si producesse già 2000 anni prima.

Così la Sardegna e la sua civiltà nuragica hanno passato il testimone del primato del vino più antico d’Italia alla Sicilia e in particolare alla provincia di Agrigento.