Taggati con

camigliano

Vini Sfusi Pampinella: la tua bottega del vino a San Giuliano Milanese

Il negozio Vini Sfusi di Pampinella è una bottega recente nata nel 2013, allorché Vincenzo con il proprio vicino di casa appassionato di vini aprono questa attività.

Poi col tempo rimane solo Enzo così chiamato dagli amici più intimi. Il locale già pieno di tante proposte sempre qualificate e sempre selezionate con grande attenzione da Vincenzo, si arricchisce sempre più.
Nel negozio, prevalentemente, ci sono tantissime selezioni di vini proposti nel bag-in-box, pratico per il vino quotidiano di tutti i giorni. Inoltre viene proposto anche un servizio di vetro a rendere per i clienti che usano quotidianamente il vino e magari vogliono assaggiare più tipologie.
Fornendogli gratuitamente le bottiglie di vetro e riempiedoLe dai bag in box con tante tipologie, i clienti possono davvero assaggiare e degustare tanti vini provenienti da molteplici zone d’Italia, con una spesa veramente modesta ma con molta qualità nel bicchiere.

Val d’Orcia: dagli Etruschi al Brunello di “Camigliano”

Lo splendore dei colli senesi viene da sempre identificato con l’incomparabile alternarsi di vigneti, oliveti, boschi e cipressi. Tutti conoscono almeno di fama le Colline del Chianti, condivise con il Fiorentino, l’Alta Val d’Elsa, le Crete senesi nella zona sud orientale della provincia o la Val di Chiana, quella che dai vini di Montepulciano si spinge fino all’aretino e in Umbria.

E naturalmente tutti conoscono anche la Val d’Orcia, vallata alle pendici del Monte Amiata e parco che l’Unesco considera patrimonio dell’umanità; un territorio cresciuto vicino alla romana via Cassia e alla via Francigena; la terra dei cipressi per antonomasia, caratterizzata dalla presenza di borghi medievali incantevoli. Luoghi suggestivi come Pienza con le sue forme rinascimentali e la sua frazione di Monticchiello, per andare verso Montepulciano. Non lontano troviamo San Quirico D’Orcia, con le mura imponenti e i cipressi protagonisti delle fotografie scattate dai turisti di tutto il mondo. Basti ricordare che da queste parti si trovano quei “campi elisi” immaginati da Ridley Scott ne “Il Gladiatore”. E a pochi chilometri da questo “paradiso” si può ammirare la frazione di Bagno Vignoni, il borgo sviluppato intorno ad una antica vasca di acque termali già note agli Etruschi e poi frequentate da Lorenzo il Magnifico. E ancora Castiglione D’Orcia, dominato dalla Rocca di Tentennano, fortezza dove soggiornò Santa Caterina da Siena. Infine Montalcino e i suoi vicoli ripidi che salgono alla Rocca o portano fuori dal borgo per dirigersi verso l’Abbazia di Sant’Antimo.

Wine&Siena: degustare i migliori vini italiani a gennaio

Degustare il vino a gennaio al Wine&Siena

Per il terzo anno consecutivo torna il 27 e 28 gennaio l’evento Wine&Siena, dedicato a tutti gli appassionati e i professionisti che lavorano nel mondo del vino. All’interno di Palazzo Salimbeni, i migliori produttori vitivinicoli italiani scenderanno in campo per mostrare le loro eccellenze. Si tratta di un evento imperdibile per chi vuole scoprire tutte le novità del settore, ma anche per chi vuole lanciarsi alla scoperta delle migliori etichette nazionali.

Wine&Siena, due giorni di eccellenza del vino

Sono circa 160 le aziende vitivinicole insieme a 30 artigiani del gusto che animeranno Siena il 27 e 28 gennaio 2018. Tra le altre cose si potranno conoscere anche i vincitori del WineHunter Awards, il prestigioso premio di qualità d’assaggio del Merano Wine Festival. Si tratta di un’occasione eccezionale per gli esperti del settore, ma anche per chi desidera scoprire di più sul mondo del vino. La location crea un ambiente decisamente suggestivo: Palazzo Salimbeni infatti è la storica sede del Monte dei Paschi di Siena. Non è un caso che sia stata scelta proprio Siena come città per ospitare questo prestigioso evento, del resto ci troviamo nel cuore di una delle regioni vitivinicole più prestigiose del mondo. L’idea di creare un evento di questo tipo è nata dal Merano Wine Festival che da anni si è imposto come uno degli eventi enologici di riferimento a livello internazionale ed è per questo che il Wine&Siena è partito fin dalla prima edizione con il piede giusto.

Capodanno in cantina: gli eventi del 2018

Capodanno in cantina: ecco dove prenotare

Capodanno può essere il momento ideale per dedicarsi al relax e al benessere del corpo. Dopo un anno intero di stress e fatiche, questa festività è l’occasione perfetta per godersi il meritato riposo, ma la domanda che sorge spontanea ogni volta è: cosa posso fare per Capodanno? Le opzioni sono infinite, c’è chi ama andare alle feste, chi viaggia per le principali capitali europee, chi decide di trascorrerlo in casa e chi invece sceglie di dedicarsi ai sapori. Sicuramente la cena di Capodanno è uno degli eventi più attesi sia dai viaggiatori gourmet, sia dagli appassionati dell’enogastronomia e cosa c’è di meglio che trascorrerlo proprio nei luoghi del gusto? Il Capodanno in cantina è un’ottima idea sia per i wine lover, ma anche per chi si è avvicinato al mondo dell’enologia da poco tempo: ecco alcune idee.

Regali di Natale 2017 per gli amanti dell’enogastronomia

Natale 2017: i regali perfetti per gli appassionati di enogastronomia

Natale è un periodo speciale dell’anno in cui poter trascorrere del tempo di qualità con i propri familiari e con gli amici. Non c’è nulla di meglio che dedicare la giusta attenzione alla scelta dei regali che renderanno unico il ricordo dell’atmosfera natalizia. Regalare prodotti tipici è sempre una buona idea: primo perché si regalano non solo prodotti, ma vere e proprie esperienze; secondo perché si sostengono i piccoli e medi produttori artigianali italiani. In particolare, per tutti gli amanti dell’enogastronomia, ci sono alcuni regali perfetti che renderanno il momento dello scambio dei doni, unico.